Capitolo 3: 14 modi per avere successo con Google My Business

Avere semplicemente una scheda Google My Business non è sufficiente per avere successo nella ricerca locale, soprattutto perché sono così comuni al giorno d’oggi. Ma questa è una buona cosa: più leve puoi tirare in Google My Business per superare i tuoi concorrenti, che potrebbero non utilizzare GMB al meglio, meglio è!
Affinché Google My Business abbia un impatto reale sulle tue classifiche e conversioni, dovrai sfruttare al meglio la sua varietà di funzionalità e assicurarti che il tuo GMB sia completamente ottimizzato per fornire le migliori informazioni, impressioni ed esperienza possibili al tuo potenziali clienti.
In questo capitolo, ti illustrerò le funzioni più importanti di Google My Business e ti spiegherò come puoi utilizzare queste funzioni per avere successo nella ricerca.

1. Assicurati che il tuo NAP sia accurato

Cominciamo con le basi. Affinché il tuo Google My Business funzioni bene con i motori di ricerca e gli utenti, avrai bisogno che il tuo NAP (nome, indirizzo e numero di telefono) sia preciso. Per accurato, intendo dire che dovrebbe riflettere come si chiama effettivamente la tua attività. Quale nome è stampato sulla segnaletica, sui biglietti da visita o sul sito web? Questo è quello che dovresti usare!

Se il tuo NAP non è accurato su GMB, in negozio e in loco, potresti confondere i consumatori. Secondo il Local Citations Trust Report , più di 9 consumatori su 10 affermano di essere frustrati da informazioni errate online. 

2. Scrivi la descrizione perfetta dell’attività

Nella tua scheda Google My Business, avrai la possibilità di aggiungere una descrizione di 750 caratteri. Questa è la tua opportunità per informare gli utenti della tua attività. 

Quando scrivi questo, è importante assicurarti di attenerti alle linee guida di Google :

l nome deve rispecchiare quello reale della tua attività, noto ai clienti e utilizzato nelle vetrine, nel sito web e nella carta intestata. Una chiara indicazione del nome dell’azienda aiuta i clienti a trovare la tua attività online.
Aggiungi ulteriori dettagli nelle altre sezioni delle informazioni sull’attività commerciale, come l’indirizzo e/o l’area coperta dal servizio, l’orario di apertura e la categoria

La descrizione è una delle prime cose influenzate da te che i potenziali clienti vedranno quando visitano la tua scheda Google My Business, quindi è importante che sia corretta.

Sebbene sia importante non riempire la tua descrizione di parole chiave da diventare priva di senso,  dovresti tenere in considerazione i termini di ricerca chiave che i tuoi potenziali clienti potrebbero utilizzare. Ad esempio, potresti dire che sei una “pizzeria per famiglie che serve condimenti a base di piante in un ambiente rilassato”. Se sei preoccupato per il riempimento delle parole chiave, chiediti se la descrizione si legge in modo naturale e sarebbe utile per un cliente che ti sta cercando. 

3. Scegli la giusta categoria e sottocategoria aziendale

Uno degli aspetti più importanti di Google My Business è scegliere la giusta categoria principale.

Lo sapevate? Secondo gli esperti SEO locali , la categoria GMB principale è il fattore di ranking del pacchetto locale numero uno.
Solo la tua categoria principale sarà visibile nella scheda della tua attività commerciale, ma le sottocategorie indicheranno se la tua scheda viene visualizzata o meno per le query locali, quindi sono anche molto importanti. Ecco dove appare la tua categoria principale in un Knowledge Panel di GMB:

Scegliere una categoria potrebbe sembrare semplice, ma con così tante tra cui scegliere, può essere difficile scegliere quella giusta. Ti suggeriamo di controllare quali categorie utilizzano i tuoi concorrent

Le categorie possono essere modificate, quindi sentiti libero di sperimentare ciò che funziona meglio per te. 

4. Carica foto fantastiche

Per aiutare gli utenti a conoscere meglio la tua attività, Google ti incoraggia a caricare foto nella tua scheda. 

Caricare foto su Google My Business non solo aiuterà la tua scheda a sembrare più attiva e viva, ma è anche probabile che converta gli utenti che effettuano ricerche.

Le foto di un’azienda possono creare o distruggere una potenziale azione dell’utente. Il monitoraggio e la gestione delle foto che appaiono nei risultati di ricerca dovrebbero essere un’attività settimanale, forse anche giornaliera.
Steve Wiideman – Presidente, Wiideman Consulting ( Come si fa a rendere più “cliccabile” una scheda di Google My Business? )

Per ottenere il massimo da questa funzione di Google My Business e aumentare le possibilità di convertire gli utenti che effettuano ricerche, Google consiglia alle aziende di caricare quanto segue:

  • Almeno tre forti foto di esterni, scattate in momenti diversi della giornata e che mostrano l’approccio all’attività da angolazioni comuni
  • Un minimo di tre foto di interni
  • Foto dei prodotti e dei servizi più popolari che offri
  • Un’immagine di tutte le aree comuni della tua attività, come la reception
  • Un minimo di tre foto della dirigenza e della squadra
  • Per bar, ristoranti e caffè, immagini dei cibi e delle bevande più popolari
  • Per gli hotel, dovrebbero essere caricate le immagini delle camere degli ospiti

Oltre ad ampliare la tua scheda con le tue foto, puoi (e dovresti) incoraggiare i clienti a scattare e condividere foto della tua attività. 

Il modo migliore per convincere i clienti a scattare e condividere foto della tua attività è incoraggiarli a farlo durante la loro visita. Ad esempio, includi suggerimenti sui materiali stampati intorno al negozio (un negozio di abbigliamento potrebbe avere adesivi sugli specchi nei camerini). Puoi anche incentivare i membri dello staff a scattare foto per i clienti soddisfatti, che il visitatore potrebbe essere incline a condividere dopo la loro visita.

Lo sapevate? Le aziende con più di 100 immagini ricevono il 520% ​​di chiamate in più rispetto all’azienda media? 

Se sei un’azienda di servizi senza sede stabile, puoi comunque entrare in azione! Rivolgiti a clienti soddisfatti e chiedi se sarebbero disposti a condividere su Google le foto del tuo lavoro finito.

5. Genera, monitora e rispondi alle recensioni di Google

Un altro importante fattore di ranking locale, la recensione online è una delle funzionalità più importanti a cui le aziende devono prestare attenzione all’interno di Google My Business.

Se disponi di una scheda Google My Business, i clienti potranno recensirti lì e la recensione sarà pubblicamente visibile a tutti, quindi è importante assumere il controllo della narrazione e generare, monitorare e rispondere attivamente recensioni.

Sentimento e valutazione

Naturalmente, gli utenti cercano aziende con buone valutazioni a stelle e un sentimento positivo nel contenuto delle recensioni. 
Il modo migliore per assicurarti di avere una buona valutazione a stelle? Fornisci un ottimo servizio clienti!
Prima di iniziare a chiedere recensioni, assicurati di essere soddisfatto del tuo prodotto o servizio, dell’assistenza clienti del tuo team e di qualsiasi altro aspetto importante della tua attività che potrebbe influire sull’esperienza del cliente. 

Anche la migliore azienda al mondo riceverà almeno una manciata di recensioni negative -non puoi accontentare tutti- ma è importante essere preparati a far recensire onestamente la tua azienda, quindi vorrai fornire un servizio eccellente ad ogni punto di contatto.

Recente e quantità

Per assicurarti di ricevere un flusso regolare di recensioni, dovrai chiederle costantemente: non puoi semplicemente aspettarti che arrivino da sole.
La richiesta di recensioni su Google può essere eseguita in diversi modi, a seconda di ciò che si adatta al tuo pubblico:

  • In negozio, nel punto vendita o nel servizio
  • Via e-mail, dopo una visita in negozio o un appuntamento
  • Tramite SMS, dopo una visita in negozio o un appuntamento
  • In-print, con collegamenti brevi su biglietti da visita e altri materiali
  • ecc ecc

Richiedere regolarmente recensioni significa che sarai in grado di mostrare recensioni positive e recenti sui tuoi profili, dimostrando ai consumatori che la tua attività è viva e vegeta.

Legittimità, lunghezza e dettaglio

Sfortunatamente, le recensioni false sono piuttosto comuni, quindi la fiducia dei consumatori nelle recensioni online è stata leggermente diminuita nel corso degli anni. 

Naturalmente, il primo passo per garantire che le tue recensioni sembrino legittime è assicurarsi che lo siano . Ciò significa che mai, in nessuna circostanza, acquistare recensioni. Le recensioni dovrebbero essere fornite liberamente da clienti autentici, non da amici o familiari!

Un modo per garantire che le recensioni sembrino legittime è fornire ai revisori domande tempestive quando le richiedono. Ciò è particolarmente utile se stai contattando qualche tempo dopo la visita in negozio del cliente e potrebbe aver dimenticato i dettagli.

Ecco alcune idee su cosa potresti chiedere:

  • Qual è stata la tua parte preferita della visita/appuntamento/prodotto/servizio in negozio oggi?
  • Qualche membro del personale ti ha fornito un servizio clienti eccezionale?
  • Quale dei nostri negozi hai visitato oggi? (se la tua attività ha più sedi)

Più informazioni pertinenti includono le tue recensioni, più è probabile che sembrino legittime e mostrino ai potenziali clienti che ci si può fidare di te.

Questi messaggi non solo ti aiuteranno a ricevere recensioni dall’aspetto più autentico, ma incoraggeranno anche i clienti a scrivere recensioni più lunghe e dettagliate, il che contribuisce a creare fiducia.

6. Usa Google Posts per aumentare le conversioni e mostrare la personalità del brand

Pensa a Google Post come ad aggiornamenti sui social media all’interno del tuo profilo Google My Business. Esistono diversi tipi di Google Posts, di cui parleremo in questa sezione. 

In generale, però, un Google Post è semplicemente un aggiornamento che condivide la tua attività. Non c’è limite di tempo alla scadenza del Post e i Post più recenti verranno visualizzati nel tuo Knowledge Panel di Google. 

Ecco un esempio di come appaiono i post in situ:

Google Posts è un’altra funzionalità di Google My Business che gli esperti SEO locali consigliano di utilizzare per rendere la tua scheda più “cliccabile” e aiutare a convertire gli utenti che effettuano ricerche.

Come per tutte le funzionalità di GMB, è importante assicurarsi di seguire le linee guida stabilite da Google. Ci sono alcune regole sorprendenti che è importante rispettare. Ad esempio, assicurati di non includere numeri di telefono in Google Posts , altrimenti potresti essere a rischio di sospensione. 

Eventi

Se sei il tipo di attività che offre eventi in negozio, ti consigliamo di prendere nota di questo tipo di post.

I post sugli eventi consentono alle aziende di condividere aggiornamenti sugli eventi a cui sono coinvolte. Quando aggiungi questo tipo di post in GMB, avrai la possibilità di includere una foto, il titolo dell’evento, l’ora/data di inizio e l’ora/data di fine.

Offerte

Un altro ottimo modo per aumentare le conversioni tramite Google My Business, i post delle offerte consentono alle aziende di mostrare le promozioni in corso, come gli sconti per i nuovi clienti. 

Analogamente al post degli eventi, puoi impostare una data di inizio e di fine della promozione, in modo che i potenziali clienti possano vedere se l’offerta è ancora disponibile. Come nel caso della maggior parte dei tipi di post, puoi anche aggiungere una foto o un’immagine per catturare l’attenzione degli utenti.

Questa è un’ottima opzione per la maggior parte dei tipi di attività, soprattutto se hai intenzione di eseguire un’offerta di lancio. 

Prodotti
È importante notare che, sebbene i post dei prodotti vengano aggiunti come post normalmente tramite la dashboard di GMB, l’aggiornamento verrà visualizzato nella sezione “Prodotti” della tua inserzione:

Aggiornamento orari

È interessante notare che, a differenza degli altri tipi di post, questo non è un post che puoi aggiungere manualmente tramite la dashboard di Google My Business. Se aggiorni i tuoi orari di apertura in GMB, Google lo condividerà automaticamente come Post, che apparirà nella sezione “Aggiornamenti” del tuo profilo, insieme ad altri Post.

Aggiornamento Covid-19

L’opzione Post aggiornamento Covid-19 è progettata per consentire alle aziende di aggiornare i propri clienti su nuove restrizioni di apertura, misure sanitarie e di sicurezza e politiche in negozio.

Google suggerisce inoltre che le aziende possono utilizzare questo tipo di post per fornire informazioni su come i clienti possono supportare le aziende mentre i negozi potrebbero essere chiusi, ad esempio tramite carte regalo.

7. Usa Domande e risposte per rispondere alle domande e alle domande frequenti dei clienti

Le domande e risposte di Google consentono agli utenti di porre e rispondere alle domande reciproche su un’attività, proprio lì sul profilo pubblico di Google My Business. 
Ma non c’è niente che ti impedisca di usare la funzione a tuo vantaggio. In effetti, ti consigliamo vivamente di compilarlo con le tue domande e risposte, per prevenire eventuali domande che potrebbero avere gli utenti. Questo aiuta anche a mantenere attivo il tuo annuncio.
Se utilizzata in questo modo, la funzione di domande e risposte di Google è molto simile a una FAQ in-SERP, simile a quella che potresti avere sul tuo sito web.

Ad esempio, sei un hotel a cui spesso viene chiesto se è pet friendly? Mettilo nella tua sezione Q&A! Questo è un ottimo modo per fornire agli utenti le informazioni che potrebbero cercare in anticipo e potenzialmente ottenere più clienti nel processo.

Oltre a fornire agli utenti contenuti di tipo FAQ, è importante monitorare le tue domande e risposte, proprio come faresti con le tue recensioni in arrivo. Il monitoraggio delle tue domande e risposte ti consentirà di rispondere rapidamente ai potenziali clienti e fornire il controllo dei danni nel caso in cui un cliente scontento utilizzi la funzione per trasmettere il proprio feedback.

8. Imposta un sistema di prenotazione

La funzione di prenotazione degli appuntamenti di Google è uno dei fattori che contribuiscono all’aumento delle ricerche a zero clic. 
Ora, gli utenti non hanno bisogno di visitare il tuo sito web (o un sito di prenotazione di terze parti) per ottenere informazioni e agire. 
La tua attività offre appuntamenti e prenotazioni? Ad esempio, sei un parrucchiere? Un salone di bellezza? O un’attività in un’area di servizio? Grande. Probabilmente vorrai impostare un pulsante “Prenota un appuntamento” da visualizzare sul tuo profilo Google My Business. 

Se sei un’azienda che accetta appuntamenti e prenotazioni, avere questa funzione potrebbe rendere le cose molto più semplici per i tuoi clienti e per te. Assicurati solo di tenere sotto controllo tutte le prenotazioni che provengono da sistemi di terze parti.

Lo sapevate? Consentire ai clienti di convertire direttamente dal tuo elenco GMB significa che è più importante che mai che il tuo profilo sia completo e fornisca agli utenti tutte le informazioni di cui hanno bisogno. Dopotutto, adesso c’è di più in gioco. Se attivi questa funzione, assicurati di aver compilato le sezioni Foto, Post, Prodotti/Servizi, Domande e risposte e Recensioni del tuo profilo, seguendo i suggerimenti di questa guida.

Per impostare un pulsante “Prenota un appuntamento”, visita il tuo profilo Google My Business, vai su “Informazioni” e fai clic su “Aggiungi link appuntamento”. 

Google collabora con molte piattaforme di prenotazione per offrire alle aziende l’opportunità di utilizzare questa funzione. Vale la pena tenere d’occhio questo elenco per verificare se il partner di prenotazione prescelto è disponibile o se arriverà presto.

Non è tutto, però. Google consente inoltre ai ristoranti di consentire ai clienti di ordinare cibo tramite Local Pack o Knowledge Panel con un pulsante di invito all’azione “Ordina online”. Non hai nemmeno bisogno di avere una partnership o integrazione con una terza parte o Order Food. Puoi semplicemente definire l’URL a cui desideri che venga indirizzato nel back-end di GMB, il che è perfetto se hai una pagina web che dettaglia una moltitudine di opzioni di ordinazione.

9. Richiedi il tuo nome breve di Google My Business

Un nome breve di Google My Business è un nome compreso tra 5 e 32 caratteri che viene aggiunto a un URL g.page per rendere più semplice per gli utenti e i titolari di attività commerciali il collegamento diretto ai profili di Google My Business. 

I nomi brevi sono davvero utili, in quanto ti rendono molto più facile condividere il profilo della tua attività con i clienti. Piuttosto che collegarti a un URL lungo, pieno di numeri e in gran parte privo di significato, sarai in grado di condividere qualcosa di breve e memorabile.

10. Utilizza Google My Business come canale di assistenza clienti

Se si verificano azioni dei clienti sul tuo Google My Business, è logico garantire che anche lì il servizio clienti e l’assistenza siano disponibili. 
Può essere scoraggiante stare al passo con gli aspetti dei contenuti generati dagli utenti rivolti al pubblico di GMB, come recensioni e domande e risposte. La messaggistica può fornire un modo per gestire la conversazione a porte chiuse, nonché per anticipare e fornire un controllo dei danni su eventuali recensioni negative.

La messaggistica può anche fornire un’estensione della funzione di domande e risposte, poiché alcuni utenti potrebbero sentirsi più a proprio agio nel porre domande in privato. Se lavori in un settore che potrebbe comportare informazioni sensibili, come un avvocato o nel settore sanitario, la funzione di messaggistica può fornire agli utenti un mezzo per comunicare e ottenere le informazioni di cui hanno bisogno in modo più discreto. 

Se scegli di attivare la funzione di messaggistica, i clienti potranno contattarti direttamente tramite il tuo annuncio e apparirà un pulsante accanto ad altre funzioni come “chiamata” e “sito web”.

Per abilitare la funzione di messaggistica GMB, dovrai accedere al tuo profilo Google My Business e fare clic su “Messaggi”. 

Una volta che inizi a utilizzare Messaggi, inizierai a ricevere notifiche se un utente ti contatta. Se ci sono più proprietari/gestori nel profilo GMB, ognuno avrà la possibilità di rispondere ai messaggi. 
Se un utente ti contatta, riceverà un messaggio di benvenuto automatico, che puoi personalizzare in base alle tue esigenze. 
Quando si tratta di utilizzare la funzione di messaggistica per parlare con i clienti, ti consigliamo di trattarla come faresti con qualsiasi altro canale di servizio clienti:

  • Assicurati che qualcuno sia disponibile per rispondere alle domande dei clienti
  • Mantieni il tono e i contenuti professionali

Se non sarai disponibile a rispondere ai messaggi per qualsiasi motivo, ad esempio sei una piccola impresa e tutto il personale sarà in ferie annuali durante le festività natalizie, vale la pena disattivare completamente la funzione. 

Lo sapevate? Le linee guida di Google indicano che i messaggi dovrebbero ricevere risposta entro 24 ore, quindi se non puoi farlo, anche solo per pochi giorni, dovresti disattivare la funzione. Le aziende che non seguono questa linea guida potrebbero avere la funzione disabilitata.

11. Dettaglia i tuoi prodotti e servizi

Prodotti e servizi offrono ai commercianti l’opportunità di mostrare le loro offerte commerciali direttamente nelle SERP locali , che si tratti di qualcosa di fisico come mobili, trattamenti come il massaggio facciale o anche la possibilità di adottare un animale.

Sebbene l’inclusione di informazioni nella sezione Prodotti e servizi non influisca sulle classifiche , possono essere fondamentali per convertire un potenziale cliente che visualizza il tuo profilo e cerca il tipo di cose che stai offrendo.

Inoltre, per determinate query di ricerca, le informazioni dei tuoi prodotti e servizi potrebbero essere evidenziate, facendo risaltare ancora di più la tua attività per il ricercatore.

Ad esempio, se cerco un negozio che vende una cornice per foto, Google Maps restituisce risultati pertinenti in base alle offerte di prodotti.

In un momento in cui lo shopping online è favorito da molti consumatori, essere in grado di mostrare i prodotti prima che i clienti debbano impegnarsi a visitare il tuo negozio può essere un vero punto di svolta. 
Questa funzione sarà più utile per alcune aziende rispetto ad altre. Ad esempio, una spa potrebbe trovare utile elencare i propri trattamenti come servizi, mentre un ristorante probabilmente non elencherà ogni voce del menu come prodotto.
Se la tua attività ha un prodotto che sai sarà particolarmente ricercato o richiesto, vale sicuramente la pena elencarlo per aumentare le tue possibilità di essere mostrato per ricerche pertinenti. 
I prodotti e i servizi possono essere aggiunti nella dashboard di GMB facendo clic sulle rispettive intestazioni nel menu di sinistra.
Ecco, anche tu. essere in grado di stabilire il prezzo di ciascuna offerta di Prodotti e Servizi. Questa è un’opportunità per comunicare ancora più informazioni agli utenti e, potenzialmente, mostrare i tuoi prezzi competitivi.

12. Utilizzare i collegamenti UTM e il monitoraggio delle chiamate per monitorare meglio le prestazioni

Esistono alcune aree diverse di un GMB che possono essere contrassegnate con questi parametri: link primari come il pulsante del tuo sito web, Google Posts, link per appuntamenti e Prodotti. 

L’etichettatura di queste aree renderà più facile comprendere i percorsi dei tuoi clienti utilizzando Google Analytics. Ad esempio, un utente ha visitato uno dei tuoi post di Google con un’offerta allegata e poi è passato al tuo sito per l’acquisto? Grande! Probabilmente vorrai continuare con quelle promozioni. 

13. Esamina le funzionalità di Google My Business specifiche per il tuo settore… e usale!

Anche se sono sicuro che abbiamo coperto le funzioni più importanti di Google My Business, ciò che è a tua disposizione può variare da settore a settore. Ad esempio, le funzionalità disponibili per gli hotel sono molto diverse da quelle per i ristoranti, con la loro versione del pacchetto locale anche soprannominata “Pacchetto hotel”.

Le funzioni di Google My Business disponibili per gli hotel includono:

  • Orari di check-in/check-out
  • Informazioni sui prezzi
  • Punti salienti dell’hotel

Un altro modo per sapere quali funzionalità GMB sono disponibili per il tuo settore è eseguire ricerche sui concorrenti, manualmente tramite Ricerca Google

14. Tieniti sempre aggiornato su nuove funzionalità e test

Se hai seguito i passaggi e i consigli indicati finora, sarai sulla buona strada per avere un profilo accattivante e ottimizzato, ma il lavoro non si ferma qui.
Google My Business è in continua evoluzione, con funzionalità e layout nuovi e aggiornati che vengono implementati regolarmente. Inoltre, Google testa sempre le cose, a volte scegliendo di renderle caratteristiche permanenti e a volte non le persegue affatto.
Soprattutto, però, il modo migliore per imparare è testare ed esplorare le cose da soli. Impostati un promemoria ogni settimana (o mese, se hai poche risorse e poco tempo) per controllare gli elenchi GMB nel tuo settore. Quali funzionalità stanno utilizzando? Qualcosa sembra diverso? Se è così, prova tu stesso quella funzione e vedi se fa la differenza per le classifiche o le conversioni.

Avere semplicemente una scheda Google My Business non è sufficiente per avere successo nella ricerca locale, soprattutto perché sono così comuni al giorno d’oggi. Ma questa è una buona cosa: più leve puoi tirare in Google My Business per superare i tuoi concorrenti, che potrebbero non utilizzare GMB al meglio, meglio è!

Affinché Google My Business abbia un impatto reale sulle tue classifiche e conversioni, dovrai sfruttare al meglio la sua varietà di funzionalità e assicurarti che il tuo GMB sia completamente ottimizzato per fornire le migliori informazioni, impressioni ed esperienza possibili al tuo potenziali clienti.